#ItalianSweetTour: IL CANTO DELLE SIRENE NEL DESSERT DI GENNARO RUSSO

#ItalianSweetTour: IL CANTO DELLE SIRENE NEL DESSERT DI GENNARO RUSSO

L'indagine

Se già Positano non fosse un’opera d’arte del creato, ci ha pensato Gennaro Russo, chef del ristorante La Sponda, in uno degli hotel più belli al mondo quali Le Sirenuse, a darmi il colpo di grazia con la sua Terrina di nocciole e caramello salato e gelato alla gianduia”.

Sono ancora “inzuccherata”, stordita da tante bellezze: Il Sirenuse gode di varie terrazze da cui "mangi" Positano e basterebbe quella vista a rasserenare ogni turbamento.

Ma non c'è limite al bello, ed ecco comparire sulla terrazza del Franco's Bar, un dessert alle nocciole, ricoperto dal cioccolato che vive di lucentezza propria, con una glassatura a specchio perfetta pure per riflettere la propria immagine e riscoprirla addolcita da tanta grazia compositiva.

Un dessert a base di nocciole e cioccolato può essere un passatempo non da poche calorie, ma la sapiente nota di contrasto dato dal caramello salato, "alleggerisce" la pienezza del gusto, e permette alla tua golosità di allungare ancora il cucchiaino per colmarlo di gelato al gianduia.

Risultato? Nessuna bomba calorica, una carezza di cioccolato e nocciola spalmata sul tuo palato che può godersi senza pesi lo sfarzo di un paesaggio che incanta ad ogni angolo.

La colazione del giorno dopo, mi riserva una sorpresa ulteriore: la brioche come la faceva mia zia Giuseppina!

Come la faceva? Pareva chiamasse uno stuolo di angioletti per farle lievitare ore ed ore a suon di baci e carezze.

Te la ritrovi lì, come scesa dall'alto, sul tavolo della tua colazione, la porti al naso e senti che "è Lei... la addenti e ad ogni boccone senti sprigionarsi gli effluvi aromatici della Costiera, primo fra tutti, il limone, che Gennaro Russo come mia zia, grattugia nelle sue brioches.

Morbide, mai umide, vere, quelle brioche nella loro disarmante semplicità, sono creature che vivono di vita propria.

Nel cestino della colazione oltre alla brioche, ci sono cornetto, sfogliatella riccia e sfogliatella frolla: quattro perle da assaporare lentamente e commuoversi, perchè il passato ritorna e talvolta lo fa con una dolcezza priva di artifici, a cui avevi rinunciato da troppo tempo.

condividi:

Il verdetto finale

Dove

Le Sirenuse, Via Cristoforo Colombo, Positano (Sa)

Locale

Uno degli alberghi più belli d'Italia, senza ombra di dubbio

9

9/10

Estetica

Un dessert curato che splende nei suoi riflessi di cioccolato, impreziosito da nocciole come fossero perle

8

8/10

Qualità

Goloso, cremoso, intrigante nel contrasto fra cioccolato e caramello salato

9

9/10

La Signora In Dolce

La signora in Dolce

Il dolce è vera arte. Lo sa bene La Signora in Dolce, la prima investigatrice pasticcera d'Italia, originale storyteller del dolce. Non bastano chili di zucchero a renderlo un capolavoro ma parole come equilibrio, armonia, emozione, bellezza, che il dolce indossa come un abito che gli cade a pennello. Scenda l’anatema della Signora in Dolce sui venditori di brioches surgelate, di rancide ciambelle fritte, di creme insapori e di tutti i mistificatori e banalizzatori di dolci. Non siete golosi? Beh, nessuno è perfetto, la Signora è sinceramente rattristata per voi. Non sapete cosa vi state perdendo… ma siete ancora in tempo per una piena confessione!