NE ANDAVA PAZZO LUCIO DALLA - Il sublime gelato di Tommasino a Manfredonia

NE ANDAVA PAZZO LUCIO DALLA - Il sublime gelato di Tommasino a Manfredonia

L'indagine

Ti aspetteresti mai di scoprire un bollente gossip su uno dei più amati cantautori italiani, proprio in quel di Manfredonia?

E che tutto scaturisca, niente poco di meno che... da un gelato??

Pare infatti che il grande Lucio Dalla, quando era in vita, (anche se gli augurerei di gustare prelibati gelati anche sulle nuvole) andasse letteralmente in visibilio per i gelati di Tommasino, rinomatissima gelateria di Manfredonia. 

Devo ringraziare quindi la mia golosità, se da fonti certe, mi è giunta inaspettatamente, la verità sui veri natali del grande Lucio, in assoluta esclusiva!

Ma prima di svelarveli, è d’uopo soffermarmi su questo famigerato gelato di Tommasino, che ingolosisce intere generazioni di Golosi manfredoniani, e non solo, dal 1952.

Capita infatti, che alla fine di una succulenta cena di pesce al ristorante Ai due dottori, sul porto di Manfredonia, ti venga proposta una ineguagliabile cassatina gelato monoporzione di tale Tommasino, per l’appunto.

Mi piace già il nome! Tommasino mi ricorda la gatta Tommasina, la mitica gatta dalle tre vite!

Accettiamo la proposta.

Mi arriva un gelato artigianale piacevolissimo che scivola sul palato, lo addolcisce e lo lascia accarezzato e acquietato.

Che si tratti di gelato alla camomilla?

Macché!

La sommità di gelato pistacchio, seguita dal gelato alla vaniglia, il tintinnante sapore dei canditi , la poesia dell'amarena croccante, sono niente a confronto dell’incontro che il mio palato fa con il piccolo pezzo di pan di Spagna imbevuto al centro.

Morbido, inzuppato alla perfezione, con un gusto da favola, è il boccone ideale per un gelato che non teme confronti e che ha tutte le carte in regola per qualità e bellezza.

E parlo di bellezza perché quella cassatina gelato è uno spicchio di freschezza, disegnato in un piccolo quadro impressionista.

Devi mangiarla in fretta se non vuoi che si squagli, ma è quasi un peccato, perché anche lo sguardo, si pacifica alla vista di colori tenui, delicati e a tratti evanescenti.

Si chiama cromoterapia pasticciera: dolci di siffatta specie, rilassano occhi e sguardi affaticati da lunghe ore di treno, conciliano gli animi alla calma e la bocca alla piacevole conversazione.

Altroché camomilla!

Che cosa sei cassatina?

Il fragrante e inaspettato contrasto fra il gelato che rinfresca e la verve di una piccola amarena, che incastonata come un gioiello prezioso in un cuore di pan di Spagna, ti solletica il palato e gli regala un bacio.

Una formula di perfezione racchiusa in un gelato monoporzione che, a fine pasto, è la ciliegina sulla torta!

Ma se siete arrivati fino a qui è perché volete scoprire i gossip del buon Lucio Dalla, vero? 

E io non posso esimermi, perché pur sempre di investigazione si tratta ...

Pare che il buon Lucio amasse il gelato di Tommasino, tanto quanto amasse Manfredonia, perché proprio qui egli avrebbe avuto i suoi segreti e mai svelati natali!

Nato da una relazione clandestina, fra una cameriera che lavorava in un albergo di Manfredonia e il suo proprietario (sposato e con prole a seguito) il piccolo, per evitare lo scandalo, fu poi adottato dalla nota madre “bolognese” Iole Melotti, che contribuì a far consacrare per sempre Lucio come meritato lustro della città di Bologna.

Dalla amava Manfredonia e amava i gelati, e noi ameremo per sempre le sue canzoni.

Ce ne è una, fra le tante, non la mia preferita ma non di meno, bella.

Tu non mi basti mai.

Che l’avesse composta nella sua città natale, mangiando i gelati di Tommasino?

Chi lo sa?

Di certo ora la canto io e la dedico a uno dei gelati più buoni mai assaggiati e al nostro amato Lucio Dalla.

Chissà se lassù ci sono gelati cosi buoni...

condividi:

Il verdetto finale

Dove

Gelateria Tommasino, Viale del Commercio 40, Manfredonia (Fg)

Locale

Non mi esprimo sulla bellezza del locale perchè il gelato l'ho mangiato alla Trattoria Ai due Dottori a Manfredonia.Per inciso, un ristorante dove si mangia divinamente!

Non pervenuto

Non pervenuto/10

Estetica

Causa luci serali soffuse, le mie fotografie non rendevano la grazia della cassatina gelato.Pertanto ho preso in prestito le fotografie dell'ottima gelateria, che non penso se ne risentirà...

8

8/10

Qualità

Mangiate quella meraviglia con poche parole, se no si scioglie!

9

9/10

La Signora In Dolce

La signora in Dolce

Il dolce è vera arte. Non bastano chili di zucchero a renderlo un capolavoro ma parole come equilibrio, armonia, emozione, bellezza, che il dolce indossa come un abito che gli cade a pennello.
Scenda l’anatema della Signora in Dolce sui venditori di brioches surgelate, di rancide ciambelle fritte, di creme insapori e di tutti i mistificatori e banalizzatori di dolci. Non siete golosi? Beh, nessuno è perfetto, la Signora è sinceramente rattristata per voi. Non sapete cosa vi state perdendo… ma siete ancora in tempo per una piena confessione!