NEL MAGICO REGNO DEL GRAN CAFFE' GAMBRINUS

NEL MAGICO REGNO DEL GRAN CAFFE' GAMBRINUS

Andate a Napoli?Non potete non fermarvi al Gran Caffè Gambrinus, nel cuore del centro storico, per ricaricarvi di bellezza e e rifarvi gli occhi con le sue elegantissime vetrine piene di dolci della tradizione napoletana, realizzati da Stefano Avellano.

Mentre vi deliziate con sfogliatelle, babà, delizie al limone, il vostro occhio goloso si poserà inevitabilmente su Matilde e sul Vesuvio e in quel momento il dado sarà tratto: le porterete nel salone affrescato adiacente e circondati da opere d'arte, statue di marmo e un 'atmosfera unica, proverete l'emozione di rivivere la Napoli del 1800.

Vi trovate al Gambrinus, lo storico caffè letterario di Napoli dal 1860, frequentato da Matilde Serao, fondatrice de Il Mattino, Totò, Eduardo Scarpetta e una lista di personalità illustri da sentirsi quasi in imbarazzo.

Ma al Gambrinus, in mezzo a tanto sfarzo, il vero piacere è gustare una delle tante anime di Napoli, quella più raffinata ed elegante ma al tempo stesso autentica e dolcissima.

Optate per due icone sweet: Matilde e Vesuvio (anche chiamato Dolce Sogno di Napoli).

Matilde, dedicato alla nota scrittrice e giornalista Matilde Serao, è un cono di sfogliatella ripieno di crema chantilly e fragoline di bosco rosse tanto quanto il loro gusto esplosivo.

Un piacere senza pari sgranocchiare le sfoglie di sfogliatella e poi virare verso la morbidezza di fragole e crema!

Se deciderete di non perdere Vesuvio, vi troverete a scoprire e gustare quattro volte Napoli perchè è un dolce che racchiude in sè tutta la pasticceria napoletana: sfogliatella all'esterno, babà, zeppola e crema di pastiera all'interno!

Napoli è una città che ami o che non sopporti, non c'è una via di mezzo; io l'amo visceralmente e gustare Vesuvio è il più grande gesto d'amore che un goloso possa compiere per questa città, unica, magica, dolce come un sogno, o meglio come il Dolce Sogno di Napoli.

condividi:

Il verdetto finale

Dove

Gran caffè Gambrinus, Via Chiaia1-2, Napoli

Locale

Storico caffè letterario di Napoli dal 1860

9

9/10

Estetica

Ho amato il rosso fiammante delle fragoline di Matilde e gli strati di sapore di Vesuvio in un crescendo di gusto

9

9/10

Qualità

Due

8

8/10

La Signora In Dolce

La signora in Dolce

Il dolce è vera arte. Lo sa bene La Signora in Dolce, la prima investigatrice pasticcera d'Italia, originale storyteller del dolce. Non bastano chili di zucchero a renderlo un capolavoro ma parole come equilibrio, armonia, emozione, bellezza, che il dolce indossa come un abito che gli cade a pennello. Scenda l’anatema della Signora in Dolce sui venditori di brioches surgelate, di rancide ciambelle fritte, di creme insapori e di tutti i mistificatori e banalizzatori di dolci. Non siete golosi? Beh, nessuno è perfetto, la Signora è sinceramente rattristata per voi. Non sapete cosa vi state perdendo… ma siete ancora in tempo per una piena confessione!